Elliott O’Donnell è stato uno dei più famosi cacciatori di fantasmi dell’epoca d’oro, che dai primi del Novecento pubblicò le sue esperienze col mondo del paranormale in una serie pressoché infinita di volumi (molti dei quali, oggi, liberamente scaricabili: a queste latitudini li incontreremo spesso). Meno nota la sua attività di autore di fiction, nonostante avesse esordito con un romanzo – For Satan’s Sake, del 1904 – e avesse a lungo collaborato con Weird Tales. Eppure, anche nei suoi lavori di “real supernatural”, la mano del narratore si sente – fin troppo: il pubblico lo avrebbe premiato, il mondo della “seria” ricerca psichica un po’ meno.

unnamed-1

Nell’immensa produzione di O’Donnell, Ghosts è complessivamente un episodio minore, ma non privo di interesse. Nei fatti, è una raccolta di racconti – ventisette in tutto – di autori diversi (O’Donnell ne firma diciassette): essi, tuttavia, sono presentati come “autentici” resoconti di esperienze con l’insolito, riscritte in forma romanzata. Così facendo, O’Donnell si inserisce in una lunga tradizione – su cui ritorneremo – di opere al crocevia tra ghost story e divulgazione pseudo-scientifica: genere assai popolare nell’Ottocento, ma decisamente meno nel ventesimo secolo, e di cui Ghosts – del 1959 – rappresenta un recupero deliziosamente inattuale.

92c315d122ef2f170310ec47ad793515.jpg

Tra i racconti di mano di O’Donnell troviamo The Churchyard Bride (leggi qui: the-churchyard-bride), storia di un fantasma malevolo che era solito apparire in un antico cimitero irlandese: poteva manifestarsi indifferentemente sotto spoglie maschili o femminili, per sedurre uomini e donne e condurli alla pazzia e alla morte. O’Donnell riprende la storia dalle opere del romanziere e folclorista irlandese William Carleton, che ne riferisce in Characteristic Sketches of Ireland and the Irish riportando una ballata sul tema: una delle tante variazioni, ci accorgiamo, della leggenda della Sposa Cadavere, sulla quale ritorneremo presto.

Elliott O’Donnell (a cura di), Ghosts. Stories of the Supernatural, London, W. Foulsham, 1959.

Sarah Key Books – The Haunted Bookshop,* St Edward’s Passage, Cambridge, 17 settembre 2016, £25.

*Infestato, pare, da una Dama Bianca che si vede a volte salire le scale, e che lascia dietro di sé odore di violette. Negli ultimi quindici anni è stata vista due volte.

Annunci